+

Piano Editoriale

Comunicazione a casaccio? Anche no! Meglio definire gli obiettivi, pianificare le attività e pubblicare con metodo.

Non si può parlare di content marketing di qualità senza fare riferimento al piano editoriale, le due cose sono inscindibili. Un po’ come il burro e la marmellata, lo shampoo e il balsamo, Simon e Garfunkel.

Il piano editoriale è uno strumento strategico che permette di pianificare e di organizzare al meglio i contenuti, rendendoli continui nel tempo. Oltre a far sì che quanto pubblicato sia in linea con gli obiettivi di business, esso facilita la gestione delle pubblicazioni.
Il monitoraggio delle attività comunicative diventa più semplice e immediato, così come gli eventuali aggiustamenti da fare.

Questo strumento mostra gli argomenti, i canali di riferimento e le tempistiche di pubblicazione. Stabilisce il tono di voce a cui attenersi e il registro linguistico da usare. Riporta le parole chiave di riferimento e gli eventuali link da condividere. Specifica il tipo di contenuto, il pubblico di riferimento e le immagini. Rafforza l’identità del marchio e il rapporto di fiducia con le persone.

Un piano editoriale ben strutturato contribuisce ad aumentare le probabilità di successo di un’attività business. E ha un ruolo rilevante nel trasformare un curioso in un cliente, fidelizzandolo grazie a una comunicazione mirata ed efficace.

Meglio non pubblicare contenuti sulla base dell’umore o dell’allineamento dei pianeti. Sì a una comunicazione pianificata e fedele agli obiettivi.
Scrivimi!

+

Siti, canali social, newsletter e campagne adv

Oltre alle parole c'è (un bel po') di più...

Capire agilmente quanto si stia leggendo, orientarsi bene fra i contenuti di un sito, compiere un’azione dopo essere stati rassicurati: un copywriter è l’artefice di queste e di altre “magie”, per la gioia degli esploratori del web, del popolo social e delle aziende.

Affinché la navigazione su un sito non si tramuti in un’esperienza mistica, serve avere contenuti leggibili, di facile comprensione e inseriti in una specifica strategia.
Lo stesso vale per i post sui canali social, per le newsletter e per i testi destinati alle campagne adv, (obbligatoriamente) coerenti con quelli del sito di riferimento.

C’è bisogno di una comunicazione fedele ai valori e alla personalità del marchio. Una comunicazione chiara, trasparente, in linea con gli obiettivi di business e con il pubblico di riferimento (nel caso lo si conosca).
Anche quest’ultimo punto, di fatto, è importante!
Supponiamo di trovarci di fronte a Elisabetta II e a Ozzy Osbourne: useremmo lo stesso linguaggio per entrambi? O forse, a seconda di chi avessimo davanti, diversificheremmo il nostro modo di parlare?
Non so tu, ma io opto per la seconda opzione.

Redigere testi per un sito, per un canale social, per una newsletter o per una campagna adv non è la stessa cosa. Ognuna di queste attività ha le proprie esigenze.
In linea di massima, posso dire di attenermi a questo modus operandi:

  • faccio sì che le parole rispecchino l’identità e i valori del business di cui mi sto facendo portavoce;
  • modulo la comunicazione in base al canale di destinazione e al pubblico di riferimento;
  • scelgo i termini che possano descrivere un concetto, un prodotto o un servizio con semplicità e immediatezza;
  • lavoro affinché i testi siano caratterizzati da un’alta leggibità, da pc e da mobile;
  • presto molta attenzione alla grammatica, all’ortografia e alla sintassi;
  • miro a produrre contenuti utili che, oltre a generare e/o migliorare il traffico sui canali del mio Cliente, contribuiscano alla sua reputazione online;
  • scrivo per trasmettere fiducia e trasparenza;
  • su richiesta, produco contenuti in ottica SEO attraverso la scelta delle migliori parole chiave e l’adozione dei giusti accorgimenti tecnici.

“Parole, parole, parole… parole fra noi”, canta Mina.
L’importante è che non siano parole a caso, ma quelle capaci di comunicare al meglio il tuo prodotto/servizio e di concretizzare i tuoi obiettivi.
Contattami se vuoi che trovi le parole giuste per te!

+

Comunicati stampa

Un passaparola strategico di tutto rispetto.

Nell’ambito delle pubbliche relazioni, i comunicati stampa contribuiscono alla diffusione di un messaggio. La loro importanza non va assolutamente sottovalutata.

Questi strumenti di comunicazione permettono di entrare in contatto con testate giornalistiche, enti, organizzazioni e associazioni, divulgando una notizia degna di nota in modo veloce e conciso; informano a proposito di un evento, di una situazione o del lancio di un prodotto; anticipano qualcosa in previsione di un futuro non troppo lontano; annunciano ciò che sta avvenendo o che si è appena svolto.

Affinché un comunicato sia efficace e utile ai destinatari, è bene che rispetti il più possibile un certo tipo di struttura: deve riportare un titolo, un sottotitolo, un paragrafo di apertura, il messaggio in sé, un invito all’azione, un messaggio di chiusura e i contatti di riferimento.

Il contenuto, tra le altre cose, deve riuscire a rispondere a queste cinque domande: Chi? Cosa? Quando? Dove? Perché?

In termini di visibilità, di autorevolezza e d’interazione B2B o B2C, i comunicati possono avere un buon ritorno. L’importante è redigerli secondo una strategia!

Quando mi dedico a un’attività di questo tipo:

  • punto alla chiarezza, alla semplicità e all’efficacia del messaggio da divulgare;
  • riporto dati ogni volta sia possibile farlo;
  • effettuo una revisione (due, dieci, cento volte!) in termini di sintassi, di ortografia e di grammatica;
  • una volta terminato, invio il documento al Cliente (o lo invio personalmente, in base agli accordi presi) nel formato prescelto e in modo tempestivo.

Vorresti che la tua azienda o il tuo progetto comunicasse di più con il territorio e con le testate di settore?
Credo che questa sia un’ottima considerazione: facciamo due chiacchiere?

+

Correzione delle bozze

Mai publicare senza aver revisionatto un teesto...

Quando leggo un contenuto “fluido” e corretto sotto ogni punto di vista, sono felice. Nel mio corpo si scatena una tempesta di endorfine. Improvvisamente, il mondo diventa un luogo di nuova e fulgida speranza!

Scherzi a parte, i testi ben scritti si vedono e si sentono. Questo anche grazie a una buona attività di revisione.

Correggere le bozze significa controllare la punteggiatura, l’ortografia, la grammatica, la sintassi e la chiarezza dei concetti di un contenuto.
È il controllo finale che punta a migliorarne la leggibilità e il senso generale, rendendolo pronto per la pubblicazione.

Mai sottovalutare l’importanza della correzione delle bozze…
O capito che ai voglia di publicare il tuo libro, ma non è che puoi farlo cosi, senza riguardarlo a dovere. Ti pare?
Ricorda sempre che un contenuto corretto denota serietà, competenza e cura del dettaglio.

Vorresti che ciò che hai scritto fosse revisionato?
Confrontiamoci e vediamo di non lasciare nel dimenticatoio il frutto del tuo impegno e della tua creatività.

+

eBook, presentazioni, brochure, white paper e cataloghi

Obiettivi diversi, strumenti diversi, un'unica voce.

In termini di reputazione, di consapevolezza del marchio e di generazione di contatti/potenziali clienti, penso che l’eBook sia un ottimo strumento.

Attenzione, però: l’eBook contribuisce alla buona immagine di una realtà a patto di dimostrarsi realmente utile. Deve apportare un valore.
Alta leggibilità, testi chiari, link di approfondimento, dati significativi, belle immagini, video e contenuti audio sono fra i suoi must have.

In ambito business, anche presentazioni, brochure, white paper e cataloghi hanno un ruolo di tutto rispetto.

Dalla promozione di soluzioni, prodotti e/o servizi al lancio di novità tecniche, dalla presentazione dell’azienda o del progetto a vere e proprie strategie di marketing pre-vendita: in termini di identità di marca, è bene che questi materiali siano coordinati con tutti gli strumenti promozionali del brand (sito, canali social, campagne pubblicitarie), lato grafico e testuale. Serve che la voce sia unica e riconoscibile.
Il copywriter deve produrre contenuti chiari, di qualità, fedeli alle finalità marketing dell’azienda/progetto e coerenti con tutti i suoi canali di comunicazione.

Stai cercando chi possa scrivere un eBook al tuo posto?
Vorresti presentare la tua azienda attraverso contenuti testuali capaci di rispecchiarne la storia, i valori e gli obiettivi?
Hai in mente di realizzare un catalogo?
Compila il form, così potremo discuterne insieme!