Cucina Mancina è una food community per mancini alimentari, cioè per tutti coloro che non seguono l’alimentazione tradizionale (per necessità o per scelta personale).

All’epoca di questa collaborazione con Flavia Giordano e Lorenza Dadduzio, le due fondatrici del progetto, vivevo e lavoravo nella capitale francese. Ecco perché, all’interno della mia rubrica Ultimo tofu a Parigi, ho scelto di descrivere luoghi e realtà della Ville Lumière impegnati nella promozione di stili di consumo più responsabili e attenti all’ambiente.

Parigi ha un lato sinistro (che in questo caso sarebbe meglio definire mancino) ed è quello che mi sono divertita a esplorare per i miei lettori. Ho scritto di superalimenti in zona Canal Saint-Martin, di boutique biologiche con prodotti di altissimo livello, di locali ecoresponsabili che autoproducono le proprie materie prime, di librerie promotrici della sostenibilità, di mercati all’aperto e di foodlab impegnati nella diffusione di un consumo più etico.

Parigi non può certo dirsi 100% green, eppure è sede di una bellissima rivoluzione che parte dal basso e coinvolge sempre più persone di ogni età e ceto sociale.
Per un po’ ne sono stata testimone!